Tampone rapido in farmacia per chiudere isolamento e quarantena. Ma chi vorrà potrà attendere ATS.











Con il provvedimento anticovid di fine anno il Governo da il via libera ai test rapidi antigenici per concludere la quarantena e l’isolamento secondo i protocolli sanitari vigenti.

Eccola, la novità di inizio anno stabilita dal Governo e recepita anche dalla Regione Sardegna con l’auspicio di porre di porre rimedio alla pressione di lavoro che ATS ha dovuto gestire negli ultimi dieci giorni.

Stop alle attese, basterà recarsi nella farmacia accreditata più vicina e sottoporsi al test, a confermarlo è Pierluigi Annis, presidente sardo di Federfarma: “Recepiamo la normativa nazionale, il tampone negativo fatto da noi sarà subito comunicato all’Ats e si dovrà pazientare solo qualche giorno prima di ricevere il certificato di negatività ufficiale. Prima il sistema era più farraginoso, così invece gli uffici dell’Igiene Pubblica saranno alleggeriti”.

Per chi vorrà rimarrà l’opzione ATS ovvero attendere la chiamata per il tampone molecolare gratuito di inizio e fine quarantena dal servizio di igiene pubblica regionale, ma rimarrà almeno per ora l’incognita dei tempi di attesa.