Governo Covid, Ipotesi cambio parametri zone colori











Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, lo aveva anticipato e così sarà: cambiano i criteri per il cambio colore delle regioni e d’ora in avanti l’indice Rt e l’incidenza ogni 100 mila abitanti avranno meno importanza in quanto si guarderà principalmente alla situazione negli ospedali.

D’altronde, in un contesto in cui sempre più italiani sono vaccinati e quindi con meno rischio di sviluppare una grave sintomatologia da Covid, non ha molto senso guardare ai contagi: meglio tener conto della situazione negli ospedali, attuando restrizioni solamente nel caso dovessero aumentare i ricoverati.

Si andrà in zona gialla se l’occupazione delle terapie intensive è superiore al 5% dei posti letto a disposizione e se quella dei reparti ordinari supera il 10%.

Sarebbe questa, secondo quanto si apprende da diverse fonti di governo e delle regioni, l’ipotesi alla quale si sta lavorando per rivedere i parametri del monitoraggio con il quale vengono attribuite le fasce di colore alle regioni.