Home Trexenta Barrali Svolta Trexenta, Lavori socialmente utili per i percettori del Reddito di Cittadinanza

Svolta Trexenta, Lavori socialmente utili per i percettori del Reddito di Cittadinanza

0
Svolta Trexenta, Lavori socialmente utili per i percettori del Reddito di Cittadinanza

In Trexenta si cambia e parte una nuova fase per i percettori che ricevono il reddito di cittadinanza: scattano le misure antidivano.

Una svolta che arriva dopo anni di stallo burocratico e di procedure farraginose che hanno attanagliato i Comuni, ma che ora sembrano superate 

Finalmente i Comuni aderenti al Plus Trexenta ovvero Senorbì, Mandas, Gesico, Goni, Guasila, Ortacesus, Samatzai, San Basilio, Sant’Andrea Frius, Siurgus Donigala, Suelli, Selegas, Barrali, Pimentel e Guamaggiore potranno impiegare i percettori del Reddito di Cittadinanza nei cosiddetti lavori socialmente utili.

Lo svolgimento dei lavori sociali per avere il reddito di cittadinanza è obbligatorio per tutti i beneficiari del sussidio ad esclusione di poche categorie di persone come disabili o over 65 tra gli altri. I lavori socialmente utili che devono svolgere coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza non sono retribuiti e hanno una durata di 8 ore settimanali.