Home Cronaca La rabbia dei clienti Tiscali a Senorbì: “siamo offline da 17 giorni!”

La rabbia dei clienti Tiscali a Senorbì: “siamo offline da 17 giorni!”

0
La rabbia dei clienti Tiscali a Senorbì: “siamo offline da 17 giorni!”

Già dalla serata del 30 settembre 2022, i clienti Tiscali stavano lamentando in tutta Senorbì alcuni disservizi legati all’impossibilità di navigare sulla rete domestica, con una velocità in download inferiore ai 2mbps.
Immediatamente sono state aperte le segnalazioni al 130, il servizio clienti di Tiscali, con promessa da parte del provider di risolvere il tutto nel più breve tempo possibile o addirittura chiusura del guasto senza aver verificato il buon esito dell’operazione.
E’ anche il caso di Salvatore Mura, al quale gli operatori hanno chiuso immediatamente la pratica dicendo che il guasto fosse risolto << Sono stato preso in giro, dopo averli chiamati e avermi rassicurato che il guasto si sarebbe risolto, mi hanno invitato di mettere una recensione sul loro operato, e mettendo il massimo dei “voti” durante le registrazione, subito dopo mi arrivava un sms dicendomi che la mia pratica era chiusa e che la rete era nuovamente funzionante. Ho richiamato il 130 e vari tecnici mi hanno assicurato che avrebbero risolto il problema nel minor tempo possibile. Purtroppo dopo vari sms in cui mi dicevano che la linea sarebbe state ripristinata a breve, oggi mi arriva un sms con questa dicitura: Gentile Cliente, ti informiamo che l’inconveniente tecnico segnalato con 3***** necessita di tempi più lunghi per la risoluzione. Sarà nostra cura ridurre al minimo i tempi di attesa. Ho atteso 16 giorni inutilmente, domani provvederò immediatamente a cambiare gestore>> ci racconta Salvatore.
<< Dal 1 ottobre mi sono accorto della poca connessione alla rete di Tiscali, e molti atti li ho dovuti fare a casa di un parente (che aveva un altro operatore telefonico) fuori dal mio studio. Nella giornata di venerdì 14 ottobre, per un momento sembrava che la fibra stesse riprendendo a funzionare, ma ad un tratto non c’è stata proprio connessione e non ho potuto accedere alla piattaforma per il processo civile telematico>> ci dice l’avvocato R.S.

In queste settimane di malfunzionamento, tra gli utenti senorbiesi di Tiscali c’è stato un vero e proprio tam tam su whatsapp dove in tanti lamentavano i problemi della compagnia.
La fortuna ha voluto che in questo periodo, gli studenti non siano in DAD, altrimenti per via della quasi assenza di banda, avrebbero rischiato di non poter assistere alle lezioni.
Domanda: è normale che nel 2022 in 17 giorni di disservizio non si riesca a sistemare un problema e tenere un intero paese offline?