Il PD critica la nomina del commissario all’emergenza Covid











Il gruppo del Partito Democratico, preso atto della nomina a Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, nella figura del Direttore Regionale della protezione Civile, da parte del Presidente della Regione in data 23 marzo 2020, ritiene tale soluzione inadeguata alle attuali esigenze poste dall’emergenza sanitaria in atto.

Propone, come fatto sin dal 17 c.m. la costituzione di un organismo di coordinamento composto da tre figure di alto livello che comprendano un epidemiologo, un virologo ed un esperto di medicina di emergenza e delle catastrofi, in grado di supportare e dirigere le scelte decisionali in campo sanitario in modo univoco ed unitario. Tale soluzione appare la più appropriata a colmare le gravi lacune sin qui evidenziate nella gestione, che vedono la nostra regione al primo posto per contagi all’interno delle strutture ospedaliere di personale medico ed infermieristico. Il gruppo consiliare esprime piena solidarietà ed un vivo ringraziamento a tutto il personale sanitario impegnato, in carenza di risorse, in questi durissimi giorni a fronteggiare l’epidemia ed ai sindaci quotidianamente impegnati in prima linea con scarsissimi supporti ad affrontare le complessità del
momento.

Con spirito di responsabilità, oggi più che mai necessaria, si richiama il Presidente della Regione ad una attenta valutazione delle proposte formulate nello specifico per la gestione dell’emergenza sanitaria e di
quella conseguente socio economica, oggetto di precedenti comunicazioni.